Qual è la differenza tra Avvoltoio e Grifone?

Indice dei contenuti

Spesso si fa grande confusione tra Avvoltoio e Grifone.

Iniziamo dal principio…

Cos’è un Avvoltoio e quali sono le sue caratteristiche

Un avvoltoio è un grande uccello rapace che si nutre principalmente di carcasse di animali morti. È quindi un animale saprofago. Questa sua macabra propensione alimentare fa sì che svolga un ruolo indispensabile nell’ecosistema, eliminando le carcasse, contribuendo al ricircolo dei nutrienti, prevenendo la diffusione di malattie. Esistono una ventina di specie di avvoltoio nel mondo, distribuite in Africa, Asia, Europa e America. Caratteristiche principali che vanno a distinguere gli avvoltoi dagli altri rapaci:
Testa e collo
La testa e il collo degli avvoltoi sono spesso calvi o poco piumati. Questo è un adattamento alla loro dieta basata su carcasse di animali generalmente più grandi di loro, in quanto evita che le loro piume si sporchino con il sangue e i fluidi corporei degli animali morti.
Ma se un avvoltoio avesse penne e piume in testa e sul collo, quale sarebbe il problema?

A differenza degli altri rapaci che, generalmente, si sporcano zampe e becco, gli avvoltoi si trovano spesso a inserire la testa in carcasse molto più grandi di loro.
Ne consegue che testa e collo vengono immersi in un ambiente pieno di sangue e liquidi.
Se fossero ricoperti di penne e piume, questi liquidi si accumulerebbero, potrebbero incrostarsi e si andrebbe a creare l’ambiente ideale per la proliferazione di batteri e altri microrganismi, aumentando il rischio di infezioni gravi.

Inoltre le piume e le penne sulla testa potrebbero intralciare l’inserimento nella carcassa.

Bernard DUPONT from FRANCE, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

Avvoltoio testabianca (Trigonoceps occipitalis)

Avvoltoio reale (Sarcoramphus papa) e due Urubù (Coragyps atratus)

Vista
Gli avvoltoi hanno una vista acuta, che permette loro di individuare le carcasse da grandi distanze.
Volo planato in correnti ascensionali
Gli avvoltoi sfruttano generalmente il loro volo planato per rimanere in aria per ore con il minimo sforzo in cerca delle carcasse, che individuano grazie alla loro vista acuta. Grazie alle loro ali grandi e larghe e a un’elevata densità di piume primarie e secondarie che massimizzano la superficie di sollevamento, sono in grado di sfruttare al massimo le correnti ascensionali di aria calda e di salire di quota rapidamente senza dover battere le ali, risparmiando energia e fatica.
Becco
Il becco degli avvoltoi è robusto e adunco, adatto a strappare la carne e le pelli delle carcasse.

I, Luc Viatour, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Avvoltoio testabianca (Trigonoceps occipitalis)

Thermos, CC BY-SA 2.5, via Wikimedia Commons

Grifone eurasiatico (Gyps fulvus)

Dimensioni

Mentre abbiamo piccoli rapaci che non arrivano a 100 grammi, gli avvoltoi sono generalmente di grandi dimensioni, con un’apertura alare che può superare i 2 metri.
Alcune specie, come il grifone eurasiatico, sono tra i più grandi uccelli volanti del mondo.

Quali sono i rapaci più piccoli al mondo?

Il Falconetto Coscenere (Microhierax fringillarius), con un peso di soli 15 grammi e un’apertura alare di 30 cm, è davvero un peso piuma! È diffuso in Asia meridionale e orientale e si nutre principalmente di insetti, ma può catturare anche piccoli vertebrati.

In Italia, il rapace più piccolo che troviamo nei nostri boschi è l’Assiolo (Otus scops), un piccolo rapace notturno con un peso intorno ai 150 grammi e un’apertura alare di 60 cm.
Si nutre principalmente di insetti, ma può catturare anche piccoli vertebrati.

In Italia troviamo anche il Gheppio (Falco tinnunculus), questa volta un rapace diurno con un peso che oscilla tra i 180 e i 270 grammi e un’apertura alare di 70 cm.
Il gheppio è un abile cacciatore e si nutre principalmente di piccoli roditori, uccelli e insetti. 

Imran Shah, CC BY-SA 2.0, da Wikimedia Commons

Assiolo (Otus scops)

Alexis Lours, CC BY 4.0, da Wikimedia Commons

Gheppio (Falco tinnunculus)

Cos’è un Grifone e quali sono le sue caratteristiche

I Grifoni sono un genere di uccelli rapaci della famiglia degli Accipitridi e sono … avvoltoi.
I grifoni, quindi, sono una “sottocategoria” di avvoltoi.

In Europa abbiamo il Grifone Eurasiatico (Gyps fulvus), il più grande uccello volatore in Europa, con un’apertura alare che può superare i 3 metri.
È diffuso principalmente in Europa meridionale, Africa settentrionale e Asia centrale, ma è presente anche in alcune zone dell’Himalaya e della Mongolia.

Nel mondo abbiamo 8 specie di grifone:

  • Grifone africano (Gyps africanus)
  • Grifone del Bengala (Gyps bengalensis)
  • Grifone indiano (Gyps indicus)
  • Grifone beccosottile (Gyps tenuirostris)
  • Grifone di Rüppell (Gyps rueppelli)
  • Grifone dell’Himalaya (Gyps himalayensis)
  • Grifone del Capo (Gyps coprotheres)
  • Grifone eurasiatico (Gyps fulvus)

Come la maggior parte degli avvoltoi, generalmente i grifoni hanno testa e collo senza penne, ma la particolarità è che sono coperti da una mantellina di piume bianche.
Hanno un becco robusto e adunco, una vista eccezionale e a causa del peso importante sfruttano volentieri le correnti ascensionali per salire di quota senza fatica.

Grifone eurasiatico (Gyps fulvus)