in

Ziziphus mucronata: l’albero o piccolo arbusto “Buffalo Thorn”

29 Giugno 2024

Nome scientifico: Ziziphus mucronata

Nome inglese: Buffalo thorn

Nome afrikaans: Wag ‘n bietjie 

Il termine “Zizifus” ricorda un po’ la parola “zig zag“, ed ecco che i rami di questa pianta, soprattutto nella parte finale, hanno questa forma incerta proprio a zig zag.

Ziziphus mucronata, o Buffalo Thorn
NomvuyoM, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons
Ziziphus mucronata, o Buffalo Thorn
Bernard Dupont, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

Il simbolo della vita

Nella parte in cui il ramo cambia direzione troviamo le due spine, una dritta e una più corta ritorta all’indietro.

La forma particolare dei rami della Ziziphus mucronata ha dato vita a una quantità di leggende e interpretazioni da parte delle popolazioni locali, in Sudafrica come in Namibia.

I rami con le spine che guardano nelle due direzioni rappresentano la vita: sempre a zig zag per via dei diversi avvenimenti che accadono, è sempre necessario guardare avanti (la spina lunga dritta) ma tenendo d’occhio il passato (la spina più corta ritorta).

Acchiappa l’anima

Le spine della Ziziphus mucronata sono micidiali: essendo in entrambe le direzioni è facilissimo rimanere impigliati.

Un rito Zulu prevede quindi di appoggiare un ramo di Ziziphus sul corpo del defunto che è morto lontano da casa, in modo tale che l’anima gli rimanga impigliata. In questo modo la famiglia potrà vegliare l’anima.
Questo metodo era usato soprattutto per riportare l’anima dei guerrieri caduti in battaglia.

Questa usanza è viva ancora adesso. Addirittura, se una persona muore lontano da casa e un famigliare va a prendere l’anima del defunto, al ritorno pagherà sempre doppio: se prende la corriera, al ritorno prenderà due biglietti, uno per sé e uno per il defunto; se mangia pagherà per due, e così via fino a quando il ramo di Ziziphus non viene riportato a casa.

Wag ‘n bietjie

In Afrikaans questa pianta si chiama “Wag ‘n bietjie” (che si può leggere tipo “vah a biti”) che significa “Aspetta un attimo“.
Questo perché è quello che esclami quando stai camminando con qualcuno e rimani incastrato in un ramo di Ziziphus mucronata. Tiri qualche cristone a bassa voce e poi esclami “wag ‘n bitjie!” ai tuoi compagni di viaggio perché si fermino e aspettino i secoli che ci metti a liberarti delle spine che alla fine trovi in tutte le direzioni.

Buffalo thorn

In inglese invece questa pianta la troviamo come “Buffalo thorn”, cioè “spine del bufalo”.

Il riferimento è alle spine corte e orientate all’indietro, che assomigliano alle corna di un bufalo.

Ma anche per il fatto che la Ziziphus mucronata è un arbusto o un piccolo albero noto per la sua resistenza e tenacia: è infatti in grado di prosperare in ambienti aridi e difficili, proprio come i bufali, animali noti per la loro forza e resilienza.

Indice dei contenuti


Categorie


Ciao, sono Adriana

Da sempre le mie passioni sono studiare gli animali dell’Africa e viaggiare per scoprire le culture e i diversi paesaggi nel mondo.
Questo mi ha portato a studiare e specializzarmi come Guida Safari certificata FGASA per l’Africa del Sud.
Accompagno gruppi come Guida, Guida Safari e organizzo viaggi su misura.